Top Scaglia e Ferri, nessun flop. Le pagelle della Pro

di Redazione TPV
articolo letto 1492 volte
Foto

Russo 6 - Non può nulla sulla deviazione sottoporta dei Paolucci, è decisivo con un paio di uscite molto rischiose.

Ferri 6,5 - Salva su Sforzini ma non può nulla sul tocco vincente di Paolucci. Colpisce un palo clamoroso ad inizio ripresa. Presenza costante.

Bani 6,5 - Molto attento e lucido nelle chiusure, si fa vedere anche in area di rigore del Latina: è sua la torre che permette a Beretta di depositare in rete il momentaneo vantaggio.

Coly 6,5 - Fa valere tutta la sua fisicità nei duelli con Sforzini e Petagna.

Cosenza 6 - Non lascia mai la posizione, sempre molto ordinato e presente in fase difensiva.

Scaglia 6,5 - Esce stremato dopo un'ora in cui fa il bello e il cattivo tempo sulla corsia mancina. Scazzola lo toglie per contrastare meglio il fresco Pettinari. Dal 68' Liviero s.v.

Germano 6 - C'è emergenza a centrocampo, e Scazzola lo schiera nel ruolo solitamente occupato da Ronaldo. Ovviamente le caratteristiche sono diverse, ma riesce ad essere efficace. Dal 72' Emmanuello s.v.

Castiglia 6,5 - Il più pericoloso negli inserimenti. I suoi movimenti senza palla mettono in difficoltà i centrocampisti avversari, che faticano a stargli dietro.

Scavone 6 - Grande sostanza in mezzo al campo, detta i ritmi con grande personalità e si sacrifica molto in copertura.

Fabiano 6 - In una giornata in cui mancano contemporaneamente Ragatzu, Marchi e Di Roberto, i compiti più difficili spettano a lui. Prova ad aprire spazi per Beretta e a velocizzare la manovra offensiva.

Beretta 6,5 - Impalpabile nel primo tempo, si scatena nei primi venti minuti della ripresa, quando trova il gol del vantaggio e costringe Di Gennaro ad un intervento molto complicato. Dall'84' Bunino s.v.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI